MORFOLOGIA - Santa Gilla

Vai ai contenuti

Menu principale:

MORFOLOGIA

 

L’area occupata dallo stagno di Santa Gilla è una depressione che fa parte integrante della fossa del Campidano, originatasi nell’era Quaternaria per erosione fluviale delle arenarie che formavano la panchina Tirrenica, seguita da regressioni e ingressioni marine in periodi successivi, che hanno finito per modellare a più riprese il fondale di Santa Gilla. La depressione meridionale venne definitivamente colmata dal mare e in epoche molto recenti ne è stata separata da un cordone litoraneo sabbioso. Dell'originaria panchina Tirrenica restano tracce a Sa illetta e in alcuni siti della terraferma all'interno di Cagliari. Il fondale dello Stagno di Santa Gilla è mediamente basso, la massima profondità rilevata in alcuni punti è di 2,5 metri, tuttavia negli ultimi decenni l'alterazione degli sbocchi naturali di collegamento al mare e della circolazione delle correnti ha provocato il deposito di materiali e l'innalzamento del fondale.

APPROFONDIMENTO

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu